I Fantasticatori

Blog, Illustration, Printmaking 11 gennaio 2017

I fantasticatori e le fantasticatrici non si accontentano delle forme e dei colori della realtà. Essi vanno oltre, a scoprire la sesta dimensione, quella della fantasia. I modi per compiere questo viaggio interfantastico sono diversi. Di sicuro è necessario un mezzo di trasporto-non-convenzionale a raggio pennellare, che permetterà ai fantasticatori e fantasticatrici di avvicinarsi ai confini della galassia della realtà. Attraverso delle tute pigmentate ad aria scompressa dovranno poi effettuare il salto scarabocchiato. Per compiere questa acrobazia sono necessari almeno due secondi di riscaldamento. Una volta scaldati i muscoli si prende un bel respiro e giù nell’oscurità. Le tute pigmentate sono molto importanti per non essere divorati dal grande Bianco, una creatura con le proprietà del mondo reale e quelle della sesta dimensione. La caduta non ha ripercussioni sullo stato fisico dei fantasticatori e delle fantasticatrici perché una volta oltrepassata la regione del Bianco essi atterreranno delicatamente sulla superficie della sesta dimensione. Come una piuma nel mondo del reale. Le istruzioni dell’intero viaggio sono disponibili in anni di perseveranza e testardaggine.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *